Blog Post

Le 5 tendenze principali nelle tecnologie per la formazione in ambito HR

Cornerstone Editors

In un mondo in cui l'ottimizzazione, l'automazione e la gamification costituiscono il nuovo paradigma, come possono i leader HR adattare in modo efficiente le strategie per lo sviluppo dei talenti affinché si allineino meglio con il futuro del lavoro? Al giorno d'oggi, le soluzioni tecnologiche sono diventate essenziali per aiutare i responsabili HR ad adeguarsi ad un contesto imprenditoriale dai ritmi incalzanti ed in costante evoluzione. Le organizzazioni devono intraprendere una trasformazione digitale per snellire le principali funzioni HR, soprattutto in ambito di formazione e sviluppo.

Cosa ci si può dunque aspettare? Ti presentiamo le 5 tendenze principali che aiutano il settore HR ad entrare nel mondo della digitalizzazione.

1) Formazione personalizzata

Nel mondo post-pandemia, le aziende si concentrano di meno sui ruoli statici, dando invece la priorità a quelle competenze necessarie per fare funzionare efficacemente i flussi di lavoro ed ottenere dei vantaggi competitivi.

Il passaggio a metodi di formazione incisivi rappresenta un salto di qualità rispetto alle metodologie di apprendimento tradizionali, spesso poco efficaci. I percorsi di formazione personalizzati spronano i dipendenti a sviluppare delle competenze chiave che generano mobilità interna e promuovono l'agilità della forza lavoro.

L'AI offre uno sguardo approfondito sul comportamento degli utenti e sulle metriche relative alle performance, orientando le strategie di sviluppo dei talenti. Tutto questo può a sua volta aiutare le organizzazioni a passare da un approccio "dall'alto verso il basso" ad una strategia che mette il dipendente maggiormente al centro della formazione e dello sviluppo.

2) Intelligenza artificiale

L'AI ha rivoluzionato diversi settori influendo su tutte le funzioni aziendali, compreso l'ecosistema della formazione e dello sviluppo. I formatori e le imprese di tutto il mondo stanno comprendendo il valore delle esperienze utente personalizzate. Secondo uno studio di eLearning Industry, più del 47% degli strumenti di gestione della formazione integreranno componenti AI entro i prossimi tre anni.

I sistemi basati sull'AI forniscono l'esperienza utente migliore automatizzando e snellendo la gestione dei contenuti per creare dei percorsi di formazione personalizzati. L'AI supporta la selezione dei contenuti rilevanti, individua le competenze e le lacune e fornisce consigli mirati in linea con le esigenze e le preferenze dei singoli utenti.

3) Formazione collaborativa

All'inizio dell'articolo, abbiamo citato la transizione dai metodi di formazione tradizionali a metodologie più immersive e interattive. La formazione collaborativa è diventata un modo significativo di condividere conoscenze tacite e ridefinire le strutture di apprendimento convenzionali. Sebbene la formazione virtuale fosse già disponibile prima della pandemia, è ora la norma per la maggior parte delle organizzazioni L&D. I formatori e gli utenti collaborano per raggiungere degli obiettivi di formazione comuni, e spesso lo fanno in modo virtuale.

La formazione collaborativa mette le persone al centro. Si tratta di un approccio educativo che sfrutta i gruppi come strumento di supporto per l'apprendimento. Questo processo di formazione interattivo stimola il pensiero critico e la capacità di prendere decisioni, due competenze essenziali.

Un esempio di formazione collaborativa al di fuori dell'aula è costituito dagli esperti di settore che redigono corsi per garantire tempestività e rilevanza. I dipendenti vengono coinvolti e le conoscenze intellettuali sono condivise prontamente, spesso usando le Talent Experience Platform.

4) Apprendimento immersivo

Spesso i formatori faticano a trattenere gli utenti quando insegnano concetti complessi e stratificati. Per questo, possono avvalersi di un formato visivo e immersivo come la realtà aumentata (AR) per trasmettere le informazioni e condividere le conoscenze. Soprattutto nel caso dei temi complessi e tecnici, è più efficace utilizzare le immagini 3D e la realtà aumentata invece degli strumenti di insegnamento tradizionali. L'utente visualizza elementi sovrapposti a oggetti reali, comprendendo chiaramente la loro interazione reciproca.

Un'altra tendenza tecnologica da seguire è la realtà virtuale (VR). I termini AR e VR sono spesso utilizzati in modo interscambiabile, ma indicano concetti nettamente distinti. La realtà aumentata sovrappone oggetti generati al computer all'ambiente reale mentre la realtà virtuale crea un mondo virtuale che funge da mezzo di apprendimento, aiutando a simulare scenari reali in cui gli utenti possono calarsi per imparare.

Quando ci si avvale della formazione immersiva, le persone eseguono dei compiti reali in un ambiente simulato. Le loro azioni vengono registrate in modo da poterle riprodurre per individuare eventuali dimenticanze o errori. I dipendenti possono allenarsi ad applicare determinati concetti senza rischiare di subire infortuni o di danneggiare macchinari o utensili.

5) LXP

Una piattaforma per l'esperienza di formazione (LXP) costituisce un'alternativa all'avanguardia ai sistemi di gestione della formazione (LMS) per le aziende multinazionali. Questa tecnologia innovativa aiuta gli utenti e gli amministratori fornendo le risorse necessarie per portare avanti iniziative L&D efficaci.

Al giorno d'oggi, le LXP offrono maggiori funzionalità grazie all'AI e al machine learning. Tramite una LXP, gli utenti possono creare o selezionare contenuti da varie risorse interne ed esterne per creare percorsi di formazione personalizzati. L'LMS è invece stato studiato per gestire contenuti interni prestabiliti. Tuttavia queste piattaforme vengono spesso usate assieme. L'LXP amplia e potenzia le funzionalità dell'LMS includendo tutti gli elementi di formazione interni o esterni a sostegno delle nuove modalità di apprendimento.

Democratizzando l'esperienza degli utenti, le LXP mettono questi ultimi al centro dello sviluppo delle proprie competenze. I dipendenti vengono coinvolti e possono creare attivamente un piano di sviluppo professionale personalizzato a seconda dei propri obiettivi e di quelli dell'azienda.

Per ulteriori informazioni su Opportunity Marketplace, la soluzione di Cornerstone basata sull'AI, fai clic qui.

Per scoprire come vincere le sfide aziendali di domani in modo creativo e per far sì che i tuoi dipendenti si appassionino sempre di più al loro lavoro, scarica questo e-book con il contributo di Edie Goldberg, esperta in futuro del lavoro e in gestione dei talenti.

Related Resources

Want to keep learning? Explore our products, customer stories, and the latest industry insights.

Cornerstone AI

Datasheet

Cornerstone AI

Cornerstone’s artificial intelligence (AI) is purpose-built for talent processes to assist people in moments that matter. Cornerstone AI helps to streamline people operations, personalize talent experiences, enhance productivity, and improve strategic decision-making.

Schedule a personalized 1:1

Talk to a Cornerstone expert about how we can help with your organization’s unique people management needs.

© Cornerstone 2024
Legal