Quattro consigli per gestire la diversity e l’uguaglianza di genere in azienda
Blog Post

Quattro consigli per gestire la diversity e l’uguaglianza di genere in azienda

January 5, 2022

Quattro consigli per gestire la diversity e l’uguaglianza di genere in azienda

Marc Altimiras

Regional Vice President South Europe at Cornerstone OnDemand

Quattro consigli per gestire la diversity e l’uguaglianza di genere in azienda

Se volete generare successo in azienda e lavorare in un ambiente armonioso, dovrete pensare a tutti i dipendenti, nessuno escluso, conoscere i loro interessi e offrire loro il miglior trattamento possibile. Ma uno dei principi più importanti, che dovrebbe essere patrimonio comune di tutte le organizzazioni, è l’uguale trattamento di tutte le persone (indipendentemente dal genere, dall’etnia o dalla religione).

Il genere, ad esempio, non dovrebbe essere un fattore che influenza il modo di trattare i lavoratori. Disporre di una policy sull’uguaglianza di genere dimostra alle persone che esse sono importanti e che l’azienda è seriamente impegnata a non fare discriminazioni. Una policy sull’equa retribuzione che non fa distinzioni di genere - ma che si basa sul ruolo e sullo sviluppo di ognuno all’interno dell’azienda - è un passo importante.

Creare una forza lavoro eterogenea

La diversità di genereper un’azienda è un elemento molto positivo, non solo per i vantaggi che porta all’azienda stessa. La sfida per le HR consiste nel reperire strategicamente e introdurre più donne in azienda. Servirebbe a risolvere un problema reale, abbattendo le barriere della discriminazione di genere sul posto di lavoro e promuovendo la parità all’interno dell’azienda.

La parità tra i lavoratori è essenziale

È importante rivedere non solo i compensi dei lavoratori ma anche altri aspetti professionali, come i piani di carriera e le promozioni, garantendo che vi siano uguali opportunità per uomini e donne. La parità sarà un potente motivatore per i dipendenti, indipendentemente dal genere, in quanto la chiarezza degli obiettivi è un fattore essenziale per mantenere i livelli di interesse del personale.

Equilibrio tra vita privata e professionale

Promuovere l’armonia tra vita lavorativa e familiare è la chiave per attirare e trattenere i talenti. Questo aspetto può contribuire a formare la cultura aziendale e un atteggiamento positivo e di collaborazione tra i dipendenti. Un altro punto importante è non fare generalizzazioni indiscriminate tra i generi e considerare piuttosto le particolarità caso per caso. I dipendenti devono vedere che la loro vita familiare è considerata e rispettata. Lo apprezzeranno e probabilmente sul lungo periodo ciò porterà ad aumentare il grado di fedeltà all’azienda.

Le HR devono garantire la parità di genere in azienda

Il ruolo delle HR è essenziale per gestire e promuovere la diversità di genere. Le HR devono fare in modo che la motivazione e l’impegno delle persone ne escano rafforzati, il che a sua volta porterà vantaggi all’intera azienda.

L’articolo originale è stato pubblicato sul blog UK.